La tecnologia McCormick al SIMA di Parigi

McCormick, espressione della massima tecnologia e della potenza dei trattori del Gruppo Argo Tractors, sarà presente al Sima di Parigi.

McCormick punta sulla serie X8 VT-Drive, distinguendosi per la tecnologia premium, la potenza, l’affidabilità e il comfort. Al primo impatto X8 VT-Drive si fa notare anche per il design, aggressivo e contemporaneo.

Indicato per le aziende agricole di grandi dimensioni ed i contoterzisti esigenti, è disponibile in 3 modelli, con propulsori a 6 cilindri Betapower Fuel Efficiency Tier4 Final, sospesi su telaio portante, con potenze di 264hp, 286hp e 310hp. La trasmissione a variazione continua è a quattro stadi epicicloidali con velocità di 40km/h ECO a 1.300 giri/min motore e 50km/h ECO a 1.600 giri/min.

Di serie troviamo il sistema certificato ISObus per gestire il funzionamento di attrezzature attraverso un menù dedicato e navigabile tramite il monitor touchscreen da 12” (DSM). Per l’agricoltura di precisione sono a disposizione i sistemi EazySteer ed il Precision Steering Management, potenziati dalla collaborazione con Topcon Agriculture.

Il potente impianto idraulico è a centro chiuso con pompa load sensing da 157 l/min (in opzione è disponibile una pompa maggiorata da 212 l/min) e può gestire fino a undici distributori (6 posteriori) a comando elettro-idraulico da 140 l/min di portata. Il sollevatore posteriore elettronico garantisce una capacità massima di sollevamento di 12.000 kg, mentre quello anteriore, anch’esso di serie, ha una capacità di 5.000 kg con Presa di Forza anteriore (a richiesta) da 1000rpm.

La PdF posteriore ad innesto elettroidraulico offre di serie le tre velocità 540E/1000E/1000 con selettore elettronico.

L’assale anteriore è dotato di un sistema di sospensione a parallelogramma a controllo elettronico e dispone di freni a disco in bagno d’olio per garantire massima sicurezza e comfort di guida.

Il comfort dell’operatore è garantito soprattutto dalla cabina Première Cab a 4 montanti che offre visibilità panoramica in ogni direzione, climatizzatore automatico, sistema di sospensione elettroidraulica Semi Attiva anti damping, sedile a sospensione pneumatica, sedile istruttore a scomparsa, bracciolo multifunzione regolabile, sistema radio bluetooth Mp3 e ampio vano refrigerato.

A Parigi presente anche X7.6 P6-Drive, finalista nel concorso Tractor of the Year 2019. Gli aggiornamenti apportati si traducono in un maggior comfort, un aumento delle performance e della tecnologia a bordo, rendendo il mezzo facile da guidare e vantaggioso in termini di costi di manutenzione.

X7.6 è disponibile in cinque modelli (X7.650, X7.660, X7.670, X7.680 e X7.690) con potenze da 151hp a 225hp. Il motore a 24 valvole, da 6,7 litri, è uno Stage IV/Tier 4Final che sfrutta il sistema DOC e SCR (Selective Catalyst Reduction) per il trattamento dei gas di scarico ed evita l’utilizzo del DPF (diminuendo i costi di manutenzione).

Per agevolare la pulizia sotto-cofano viene adottato il sistema Cooling Matrix, che favorisce l’apertura dei radiatori.

Il sistema Engine Brake attiva il freno motore in combinazione con i freni posteriori e permette l’utilizzo della valvola a farfalla del turbocompressore: questa tecnologia permette la riduzione del numero di giri motore aumentando la forza frenante della trattrice con conseguenti benefici in termini di prestazioni e sicurezza.

La trasmissione conta su 6 marce Powershift e 5 gamme e le velocità passano da 30+15 a 54+27 quando si adotta l’opzione del creeper. La funzione Smart Auto Powershift facilita il passaggio automatico tra le marce e le gamme favorendo sempre l’adozione della marcia più idonea. A gestire gli avanzamenti e le frenate del trattore con i pedali del freno che fungono anche da De-clutch, è invece il sistema denominato Stop & Action, capace di offrire una fluidità di marcia paragonabile a quella di un cambio a variazione continua.

Gli allestimenti per l’X7.6 P6-Drive sono due: Premium ed Efficient. La prima versione si mette in evidenza per il sistema idraulico a centro chiuso CCLS fino a 160 l/min e fino ad 8 distributori elettro-idraulici, DSM touch screen monitor da 12” che può gestire una telecamera posteriore/anteriore e l’Advanced HMF management. L’allestimento Efficient invece, si distingue per la presenza di un sistema idraulico a Centro Aperto da 88 l/min di base, abbinato alle motorizzazioni ed alle trasmissioni Premium.

Il comfort di guida è garantito dalla funzione Eazysteer per la modulazione elettronica della sterzata in abbinamento alle opzioni di guida satellitare fornite da Topcon Agriculture e dalle sospensioni della cabina, che permettono di regolarne la rigidità grazie all’ausilio del nuovo sistema Semi-Active anti Damping a gestione elettroidraulica.

In dotazione anche il McCormick Fleet Management, sistema ideato per misurare l’efficienza del veicolo in termini di consumi, ore di lavoro e segnalazioni di manutenzione, il tutto inserito in un portale che permette al gestore della flotta di massimizzare l’attività dei propri trattori e di monitorarne i costi dall’ufficio.

A Parigi spazio per McCormick X6.4 VT-Drive, disponibile in 3 modelli con potenze di 121hp, 133hp e 140hp garantite da motori a 4 cilindri da 4.500cm3 emissionati Tier 4Final con sistema DOC + SCR di post trattamento dei gas.

La gamma è dotata di PdF elettro-idraulica a 4 velocità con innesto automatico, di un sollevatore posteriore con capacità di 6000 kg e di un circuito idraulico a centro chiuso da 110 l/min.

Il comfort nelle operazioni in campo e trasporto è assicurato dalle opzioni di assale anteriore con sospensione a bracci indipendenti e dalla sospensione meccanica della cabina. Proprio la cabina è realizzata secondo gli standard più elevati in termini di ergonomia, silenziosità e visibilità a 360°, in linea con i prodotti della fascia di gamma più alta.

Il controllo delle funzionalità del VT-Drive è gestibile dal bracciolo multifunzione e dal monitor DSM touch screen da 12”.

McCormick X6.4, con un peso di 5.200 kg ed una massa massima ammissibile di 8500 kg, è caratterizzato da un passo di 2,54 m e si propone con pneumatici posteriori da 34” e 38”, ideale come Heavy Duty Utility anche in combinazione con sollevatore anteriore e con caricatore frontale.

McCormick X6, per il segmento “Medium Utility”, rappresenta la scelta perfetta per le aziende di medie dimensioni che operano in ambito zootecnico o di campo aperto.

Motorizzata Deutz AG a 4 cilindri e 16 valvole, da 3,6 litri, con potenze fino a 126 hp, la Serie X6 è dotata di sistema DOC + SCR e si avvantaggia del sistema Engine Memo Switch che memorizza e richiama il numero di giri motore ritenuto ottimale.

È possibile configurare la trasmissione in base alle esigenze specifiche di ogni azienda: dallo Speed Four con inversore idraulico da 12 AV + 12 RM alla trasmissione elettroidraulica Xtrashift da 48 AV + 16 RM, con H-M-L e Super Riduttore. La presa di forza è disponibile a 2 o 4 velocità.

La manovrabilità è ottima, grazie ad un assale anteriore con angolo di sterzo da 55°, freni a disco in bagno d’olio ed innesto elettro-idraulico della DT e del bloccaggio differenziale. Un’importante novità è poi rappresentata dall’opzione dell’assale anteriore a sospensione idraulica centrale in grado di migliorare le performance quando si affrontano terreni molto dissestati garantendo la massima aderenza su ogni ruota.

L’idraulica al servizio dello sterzo e del sollevatore posteriore da 6.000 kg di capacità e dei 4 distributori è garantita da una pompa con portata di 30+66 l/min.

La cabina Deluxe Slim a 4 montanti, offre comfort e visibilità massimi. È dotata di comandi ergonomici, sedile a sospensione pneumatica, climatizzatore e radio bluetooth.

A richiesta, l’X6 può essere equipaggiato con la guida satellitare grazie all’accordo con Topcon Agriculture e con il sistema ISObus, per massimizzare la produttività, la redditività, il comfort e la sicurezza.

McCormick X5 monta motore Deutz da 3,6 litri Tier 4 Interim con solo catalizzatore DOC e senza SCR, la gamma, disponibile nelle 3 potenze 99hp, 107hp e 113hp, è dotata di trasmissione 12+12 con Hi-Lo e creeper opzionali, inversore meccanico o idraulico, e un potente impianto idraulico da 60 l/min. Il sollevatore posteriore è controllabile dall’ELS (Ergonomic Lift System) ed offre una capacità di sollevamento di 4500 kg.

Le dimensioni compatte (passo 2,36 m) ed il peso di 3800 kg, associati a pneumatici posteriori da 34”, lo rendono il trattore ideale nelle attività tipicamente aziendali, anche con caricatore frontale (disponibile come optional).

agricoltura di precisione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi