Tutto quello che devi sapere per la revisione del tuo trattore agricolo

Revisione trattore agricolo

Nel 2019 arriva una novità molto attesa: il Ministero delle Politiche Agricole e il Ministero dei Trasporti hanno emanato congiuntamente un decreto che regola le nuove scadenze per la revisione dei trattori agricoli.
La prima scadenza viene così fissata nel 2021, mentre tutti i trattori in circolazione dovranno essere revisionati entro il 2023 – tranne i trattori agricoli immatricolati dal 2019 che avranno invece tempo 5 anni per fare la prima revisione.
Viene così risolta la situazione di incertezza legata alla mancanza di un provvedimento attuativo del decreto del 2015, che fissava le scadenze per la revisione dei trattori più vecchi a partire dal 2017, e che di fatto sono state prorogate dal decreto successivo.

Indice dei contenuti

Tabella con le scadenze aggiornate per la revisione dei trattori agricoli

Cos’è cambiato con il decreto del 2019? La novità riguarda la proroga delle vecchie scadenze.
Ecco i nuovi termini per la revisione di trattori e macchine agricole aggiornati alle ultime normative:

 

Categorie di macchine agricoleTempistiche
Veicoli immatricolati entro 31 dicembre 1983Revisione entro 30 giugno 2021
Veicoli immatricolati tra 1° gennaio 1984 e 31 dicembre 1995Revisione entro 30 giugno 2022
Veicoli immatricolati tra 1° gennaio 1996 e 31 dicembre 2018Revisione entro 30 giugno 2023
Veicoli immatricolati dopo 1° gennaio 2019Revisione entro il 5° anno dall’immatricolazione (entro la fine del mese di prima immatricolazione)

Su questa pagina è possibile consultare per esteso il testo del decreto interministeriale.

Quali sono le sanzioni per la mancata revisione?

La revisione delle macchine agricole è necessaria per accertare lo stato di efficienza e la permanenza dei requisiti minimi di idoneità per la circolazione e per la sicurezza dei lavoratori addetti delle suddette macchine.
La proroga delle scadenze rispetto al precedente decreto risolve le preoccupazioni di molti trattoristi e delle aziende riguardo ai rischi di sanzioni: per chi non ha provveduto alla revisione delle macchine agricole, l’articolo 110 del Codice della strada prevede infatti da 85€ a 338€ di multa o il ritiro del libretto. Ovviamente si rischia di incorrere in queste sanzioni solo nel momento in cui il trattore non revisionato dovesse circolare su strada.
Con la proroga delle date ci sarà più tempo per provvedere alla messa in regola delle macchine agricole – anche se per il momento non è ancora stato emanato il decreto attuativo del nuovo decreto, che dovrà definire nel dettaglio le modalità per la revisione.

Da quando è obbligatoria la revisione per trattori e macchine agricole?

L’obbligo di revisionare trattori e macchine agricole soggette a immatricolazione viene stabilito per la prima volta nel nuovo codice della strada: l’obiettivo è di verificare l’efficienza e l’idoneità ai requisiti minimi per garantire la sicurezza nella circolazione su strada, oltre che nei luoghi di lavoro.
Con il decreto interministeriale del 20 maggio 2015 vengono fissate per la prima volta le norme per la revisione dei trattori e delle macchine agricole. Nell’articolo 1 viene definito quali sono le macchine agricole coinvolte:

  • trattori agricoli
  • macchine agricole operatrici semoventi a due o più assi
  • rimorchi agricoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate e con massa complessiva inferiore a 1,5 tonnellate, se le dimensioni d'ingombro superano i 4 metri di lunghezza e 2 metri di larghezza

Fonte: Gazzetta Ufficiale

La revisione generale deve essere ripetuta ogni 5 anni. Il decreto del 2015 stabiliva anche per la prima volta le scadenze per la revisione che, come abbiamo visto, sono state aggiornate con il decreto del 2019.
I motivi del rinvio sono legati alle complessità organizzative, che hanno prolungato i tempi dell’emanazione del decreto attuativo, che dovrà individuare i luoghi idonei e le modalità tecniche per la revisione.

Revisione trattore agricolo

Cosa succede se il trattore agricolo non supera la revisione?

Quando il trattore o la macchina agricola non supera la revisione, ci sono 2 possibilità:

  • se il veicolo non viene escluso dalla circolazione, dovrà ripetere il controllo tecnico entro un mese, tempo necessario a provvedere al ripristino dell’efficienza, e nel frattempo può continuare a circolare su strada
  • se le condizioni del veicolo portano invece a ritenerlo a rischio per la sicurezza stradale, viene escluso dalla circolazione e potrà recarsi unicamente presso un’officina, per provvedere alla sua messa in sicurezza

Avere un trattore in perfette condizioni di funzionamento, in grado di offrire massima efficienza e sicurezza, è un obiettivo fondamentale per tutte le aziende agricole.
Per garantire la manutenzione e il corretto funzionamento del tuo trattore, noi di McCormick ti offriamo una rete di assistenza specializzata al tuo servizio. Trova ora il tuo concessionario:

 

Fonti e normative di riferimento

agricoltura di precisione

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi